lunedì 2 novembre 2015

Condividere ancora?



La condivisione è un tema interessante e vastissimo, tanto quanto attuale. Mai come ora l'essere umano ha condiviso così capillarmente e con tanta frequenza ogni dettaglio di sé. Grazie alla rete e ai social ovviamente. Dalle immagini della propria vita ai pensieri, fino al più insignificante dettaglio della quotidianità. Stupefacente in certo senso. Ma in fondo, l'essere umano ha sempre sentito il bisogno di comunicare, di mostrare, di lasciare una traccia di sé. Dalle pareti delle caverne a quelle delle bacheche, sono passati milioni di anni, ma la sostanza non cambia. E allora perché stupirsi dell'inarrestabile fluire di post, condivisioni e commenti? O forse, ha ancora senso produrre contenuti su contenuti? A quanti davvero interessano? E soprattutto, non sono già dei doppioni? Queste sono solo alcune delle domande che mi pongo ultimamente, dopo anni di blog e di fb. Dopo tutto, io sono redattrice e da oltre 15 anni produco contenuti, che condivido, mese dopo mese. Con questo post condivido questa riflessione, e un gruppetto dei miei Incubini, che non vi ho mai presentato perché ho sempre pensato che gli spunti per far da voi vi interessassero di più di ciò che faccio io. Ma forse mi sono sempre sbagliata... 


 Questo post partecipa al tema "Condividere" di

Lo Stile di Giò di Giovanna
Per sfizio ma non solo di Alessandra
Kairòs Lab di Martina
By Nadialab di Nadia 
Favole di Legno di Angela e Marcello
Zuccheramente di Federica



4 commenti:

Martina ha detto...

Ormai come dici tu tutti condividono di tutto, è proprio per questo che bisogna avere contenuti di qualità, per distinguersi dalla massa e rendere interessante quello che facciamo! E ti dico di più, i tuoi post hanno sempre contenuti meravigliosi*_*
E ps: sì, devi parlare anche qui dei tuoi adorabili e mostruosi incubini ;)

lagallinarosita di Lucia Locatelli ha detto...

Ma in fondo sta a noi fare una scelta, il web è sempre pieno di contenuti.. Io condivido quello che mi piace, quello che faccio, quello che ritengo possa interessare agli altri, quello che non offende nessuno, quello che mi incuriosisce e lascio sempre stare, politica, soprusi e maltrattamenti.. soprattutto sui social.
Chi vuole leggere ed è interessato leggerà.. e degli altri chissenefrega no ? partiamo da questo presupposto ;-) Lucia

SR ha detto...

Per me la condivisione è sacra, cerco sempre di aiutare le mie lettrici mentre condivido molto molto meno la mia vita privata a cui tengo particolarmente. Alla fine direi che come sempre la verità è nel mezzo, con un po' di buon senso non si sbaglia di sicuro. E i tuoi incubini vanno assolutamente condivisi, perchè troppo buffi.

Picci ha detto...

Cara Antonella, io credo che la condivisione nel blog e nei social di quello che fai tu possa essere uno spunto per far da sé :) Soprattutto per il craft, si segue chi ci ispira, chi ci interessa e chi ci offre spunti di riflessione. Tu hai molto di tutto questo, ecco perchè i tuoi contenuti sono sempre un successso. Vogliamo parlare degli incubini? sono dei personaggi proprio simpatici, assolutamente da condividere!