domenica 30 novembre 2014

Natale... editoriale!



Non poteva essere che così la nostra decorazione natalizia... Certo nel mio caso si tratta di deformazione professionale, ma per chi non lavora in ambito editoriale, rimane comunque un buon modo per realizzare delle bocce economiche, ecologiche, infrangibili e facili facili. Se poi non vi piace la cartapesta al naturale, basta coprirla con una mano di colore.


Questo posto partecipa al tema "Pensando al Natale" di:






lunedì 24 novembre 2014

I non regali!



Cosa si porta ad un Xmas Tea pensato per scambiarsi gli auguri di Natale? Non regali, perché il grado di confidenza e il tipo di legame non lo prevede. Un regalo importante sarebbe fuori luogo e metterebbe a disagio chi non lo ha, giustamente, previsto. Ma non si può neppure arrivare a mani vuote. E allora porteremo questi tre, po' gnomi, un po' peperoncini, che fanno parte della serie "La prima bambola". Uno per ogni bimbo della padrona di casa. Happy Xmas!

giovedì 20 novembre 2014

Fa freddo, è tempo di coprirsi!



Nella zona giochi bimbi nella quale domina il verde, ho modificato il lampadario, che prima era così, con una versione più invernale. Passato l'inverno, si vedrà...

giovedì 6 novembre 2014

La prima bambola



Volevo fare una prima bambola. Una bambola che sia come la vogliono i bimbi, non gli adulti. E allora cosa c'è di più logico che farla disegnare a loro? Ho ricercato a lungo, ho guardato e riguardato i disegni di Valentina, quelli di Riccardo e tutti quelli che pubblicati in un libro di interpretazione degli schizzi della primissima infanzia. Ho disegnato, ho aggiunto dettagli e poi li ho tolti quasi tutti. Perché i bambini piccoli quando disegnano l'essere umano, e spessissimo si tratta di autoritratti, disegnano un corpo allungato, delle gambe lunghe, in genere a specificare il grado di importanza del soggetto rappresentato, e poi gli occhi. Braccia e mani, poi bocca, naso, capelli arrivano dopo. Per non parlare di tutti gli accessori e i dettagli. 
Ecco allora un omino come lo vedono i più piccoli, tradotto in stoffa. 
Di mio ho aggiunto il nome della bimba alla quale andrà a fare compagnia, perché comunque, la personalizzazione è ancora quello che attesta il fatto a mano. Questa è la prima nata, ma ne arriveranno presto altre...