Un portachiavi portaricordi



Quando si parte in vacanza in aereo, nel bagaglio a mano c'è di tutto e sempre, immancabilmente, la chiavetta della valigia si infila in fondo alla borsa, introvabile. Ecco perché, anni fa, ho deciso di attaccarci un lungo cordino con un campanellino. Poi però ad ogni viaggio ci ho aggiunto un ricordo. Una conchiglia, un pezzettino di corallo, sui quali ho scritto luogo e data. Sapete certamente che non si prelevano conchiglie dalla spiaggia, per etica e in molti Paesi per legge. Per questo io prendo solo una conchiglia bucata, o un pezzo di conchiglia. Perché per poterla infilare sul cordino deve esserci un buco, e perché proprio le conchiglie rotte o bucate non vengono più utilizzate dai paguri come rifugio. Così ho la certezza di non levare la casa a nessuno e intanto il mio pprtaricordi si allunga e mi fa compagnia.

Commenti

Elena Terenzi ha detto…
Carino! Dovrei spiegarlo al mio ometto più piccolo, che ogni volta al ritorno dalle vacanze vorrebbe portarsi a casa l'intera spiaggia!
TheSweetColours ha detto…
Che idea carina!

Post più popolari