giovedì 21 giugno 2012

La casa degli... spiritelli




Premesso che Ingo Maurer è il nostro designer di luci prediletto, e che la bottiglietta del Campari è uno degli oggetti di design industriale più geniali della storia italiana - fu disegnata da Depero nel 1932, che si ispirò alla forma di un calice rovesciato - anche il manifesto disegnato da Leonetto Cappiello nel 1921, il celebre Spiritello avvolto in una buccia d'arancia, ci piace molto. Ora... abbiamo fatto mettere un pannello divisorio tra la zona giorno e quella bimbi/craft room. Un pannello bianco. Un po' troppo anonimo. Ci ha pensato Cappiello a ravvivarlo un po'... Una gigantografia adesiva del suo Spiritello ora campeggia nella nostra cucina e ci ricorda che bisogna rimanere sempre un po' giocosi...



7 commenti:

Vivì ha detto...

uff avevo scritto un commento..ma la rete se l'è mangiato :(
cara Antonella, la tua cucina è bellissima, e concordo pure su Ingo Maurer!!!
Io con l'illuminazione di casa mia sono ancora in alto mare...prima o poi deciderò...
anche se vorrei optare x un fai da te per il tavolo da pranzo...che indecisione...
è proprio vero il detto "il calzolaio va in giro con le scarpe rotte" ;)
un abbraccio
Viviana

Elena Terenzi ha detto...

La tua cucina è fantastica e questa idea è geniale!

Antonella ha detto...

@Vivì
Graaaazie! Anche noi prima avevamo una lampada home Made sul tavolo da pranzo: quattro grandi vasi da conserva vuoti, allineati. Gli stessi che poi ho raggruppati a mazzo, riempito di lego e appeso in camera di Ricky. Ora mi manca un'idea del genere per il salottino dei ragazzi. Ci sto ancora meditando, ma per ora c'è ancora un groviglio di fili con lampadina... :-/

Antonella ha detto...

@Elena Terenzi
:-)))

TheSweetColours ha detto...

Wow!

Sara Art Studio ha detto...

Hoi Antonella,

Mi piace un sacco la vostra idea!!!! Molto originale!!!!

Liebe Grüsse aus Zürich,
Sara

Antonella ha detto...

@Sara
Scusa il ritardo, ero in vacanza. Grazie mille, sono felice che ti piaccia. Un bacio a te dalla calda Lugano!