giovedì 29 settembre 2011

Compiti e sorrisi




Per l'edizione di settembre di Illustrazione Ticinese un lavoretto facile facile per trasformare la grigia cancelleria in qualcosa di più divertente. Per sorridere tra un compito e l'altro...!


sabato 24 settembre 2011

Un soffio di pizzo nei capelli



Tempo fa, Sabi mi aveva regalato delle magnifiche cifre antiche in pizzo di San Gallo. Belle, bellissime. Così belle che per mesi le ho tenute lì, pensando a come usarle, degnamente. Poi un giorno un ciuffetto ribelle mi ha fatto venire un'idea...



giovedì 22 settembre 2011

Il pupazzo che leggeva Calvino...



Non si è rotto, è nato così, Donato il pupazzo dimezzato. Due pezzi che possono stare da soli, ma che vanno insieme, a formare un pupazzo, sghembo ma intero!

martedì 20 settembre 2011

Chi dorme non piglia pesci!



Per preparare i bambini al diverso ritmo della scuola media, durante l'ultimo anno nella scuola elementare utilizzeranno un diario. Ci voleva un segnalibro ovviamente, per cui alla richiesta "non puoi farmi questo pesce?" mi sono messa subito all'opera. Riccardo sembra abbastanza soddisfatto, quanto al segnalibro, lui è aggressivo, ma muto!

venerdì 16 settembre 2011

Ma chi l'ha detto che la polenta è solo salata?



Lo ammetto, ho fatto questa torta perché volevo proprio vedere come diventa la polenta se le si chiede di fare la torta... Be', in realtà questa ricetta, e l'ho pensato subito, prevede poco zucchero, troppo poco. Il risultato infatti non mi è piaciuto molto, ma solo perché poco dolce. Dovrei rifarla mettendoci più zucchero. È piaciuta invece a Mattia, un amico di Ricky, quindi a sua mamma ecco la ricetta... ;-) Però Barbara, aumenta lo zucchero...


Torta di mele e farina di maisper una teglia a cerniera del diametro di 22 cm. 8 fette
80 g di uvetta 
3 C di essenza di rum
2 C di acqua
3 mele dolci (ad es. Gala)
burro per la teglia
6,5 dl di acqua
180 g di polenta pronta in 2 min.
3 uova
1 bustina di zucchero vanigliato
100 g di zucchero (secondo me c ne vanno almeno 160/180)
2 C di succo di limone
20 g di burro freddo

Fate macerare l'uvetta nell'acqua aromatizzata con l'essenza di rum per 10 min. Mondate 2 mele e tagliatele a dadini. Mescolatele all'uvetta. Foderate la teglia con carta da forno. Scaldate il forno a 180°C, con la funzione aria calda. Versate la farina nell'acqua bollente e lasciate cuocere per 2 minuti. Lasciate intiepidire. Montate gli albumi con metà dello zucchero e con lo zucchero vanigliato. Unite alla polenta insieme alla frutta. Montate a neve ferma gli albumi con l'altra metà dello zucchero quindi unite all'impasto. Versate nella teglia, disponete sull'impasto la terza mela a fette e il burro a fiocchi e infornate per 35/40 minuti.  

mercoledì 14 settembre 2011

L'elefante malato...



Camilla mi ha chiesto di realizzare per una sua amica un elefantino segnalibro. Be' be'... il risultato ricorda molto più un virus ingrandito al microscopio, ma tant'è, Camilla lo ha adottato comunque. Io però le ho assicurato che se la sua amica non fosse vaccinata, me lo può tranquillamente restituire. Troverò per lui una famiglia resistente ai ceppi influenzali...

giovedì 8 settembre 2011

Perline e manine



Un braccialetto per dire arrivederci all'estate. Un braccialetto con tante perline interecciate per portare a passeggio la mia cucciolotta, che ora cammina, con e senza manina! Tre fili intrecciati stretti stretti e in ogni intreccio una perlina. Perline ovali e trasparenti come le mie, colorate, oro o argento. Grandi o piccole. È divertente ed è fatto in un attimo!


mercoledì 7 settembre 2011

La focaccia per quando sarò grande...



Questa focaccia alsaziana è tanto facile da fare, quanto gustosa. Riccardo, che ne è golosissimo, ha imparato a farla "per quando sarò grande e abiterò da solo". Unica difficolta: occorrono pochissimi ingredienti, ma devono essere quelli giusti, e non so se si trovano facilmente ovunque, come da noi. Va bene come aperitivo, ma anche come piatto unico, con una bella insalata, e per tradizione con una birra ghiacciata. In rete si trovano un sacco di ricette che prevedono l'uso della pasta per pizza. Aaaaaaarghh, no! Ci vuole la pasta giusta, che non contiene lievito, e che da noi si trova già pronta e spianata, sottilissima. Vi lascio la ricetta per farla in casa. Non è difficile, ma ci vuole l'accortezza di stenderla davvero fine fine. Poi ci vuole la crème fraîche, e non la panna liquida! La cottura ideale sarebbe quella nel forno a legna, ma ovviamente andrà bene anche quello di casa.

Tarte flambée o focaccia alsaziana


Ingredienti per la pasta:
- 250 g di farina
- 1/2 dl di olio di colza
- 1 pizzico di sale
- 1 bicchiere di acqua tiepida

Mescolate la farina con il sale, l'olio e l'acqua e impastate, meglio se con l'impastatrice. Fatto! Ora stendetela sulla placca del forno, deve essere rettangolare, e non rotonda come la pizza.


20 gr di crème fraîche
1 cipolla bianca
pancetta da cuocere, in fette
sale e pepe
noce moscata

Spalmate la pasta con la crème fraîche e distribuite la cipolla tagliata ad anelli sottilissimi e la pancetta a striscioline. Salate, pepate e passate una grattatina di noce moscata, poca poca. Infornate in forno caldo a 250°C per 5/6 minuti.

lunedì 5 settembre 2011

Conserva di spiccioli





Un vasetto o una bottiglietta di vetro, un pezzetto di stoffa e un po' di spago. Questo è tutto quello che occorre per... conservare gli spiccioli!