lunedì 29 agosto 2011

La maglietta... raggomitolata!



Con una maglietta vecchia si può fare un gomitolo, e quindi un capo nuovissimo. È facile e divertente e i bambini possono contribuire. Sarebbe meglio utilizzare una maglietta senza cuciture laterali (sui fianchi), ma funziona comunque. La maglietta che ho usato io infatti le ha. Bisognerà solo fare attenzione, durante il lavoro a maglia, che le cuciture rimangano sul rovescio del lavoro... 



lunedì 22 agosto 2011

Disegno di squadra




Abbiamo voluto preparare un pensierino per ringraziare Rosanna che ha ospitato i ragazzi per i pasti durante il campo di allenamento di hockey. Ognuno ha disegnato il suo autoritratto e io, dopo diversi tentativi, ho pensato che l'idea più ovvia fosse comunque la migliore: una foto di squadra, anzi no, un disegno di squadra! Così ho fatto due tagli orizzontali nel cartoncino di fond, uno sopra l'altro, e ho infilato gli ometti in modo che sporgessero solo dalla vita in su, componendoli in file. Prima li avevo sovrapposti e basta, ma il risultato era troppo caotico. Il risultato finale è divertente e ogni ometto rispecchia sorprendentemente la personalità di ogni ragazzo. Per finire ho messo tutto in una semplice cornice nera. Magari potrebbe essere un'idea utile per un regalo alla maestra...

martedì 16 agosto 2011

Non si sa mais...!




Immagino lo sappiate già, ma qualora non ci aveste mai pensato, il mais in scatola rosolato brevemente con burro e sale diventa un contorno ultrarapido e molto gradito ai bambini. Ricorda le pannocchie alla griglia, ma senza le odiose pellicine tra i denti!!!

venerdì 12 agosto 2011

L'organizzazione è tutto... o quasi!


Prosciutto e melone
Melone Gala frullato e condito con olio evo, 
pepe nero e sale dell'himalaya; una fetta di S. Daniele


Pomodoro e mozzarella
Pomodoro pelato e privato dei semi, cotto al forno con pangrattato, 
olio evo, origano e sale; mozzarella di bufala e sale nero delle Hawaii

Pane e formaggio
 Formaggio biologico delle Alpi al timo, confettura di ribes rossi, 
cracker al sale dell'himalaya e timo

Focaccia
Pasta del pane lievitata, olio evo, fleur de sel e rosmarino

 Luganighetta alla griglia
Luganighetta grigliata con crème frèiche e senape di Dijone

Tartare
Filetto di manzo crudo condito con tuorlo d'uovo, sale, 
pepe nero, paprica,senape, cipolla e capperi tritati



Qualche giorno fa Kinà aveva pubblicato un post nel quale ci spiegava come si organizza quando ha ospiti e si chiedeva come facciamo noi. Io ho appena preparato un piccolo aperitivo, e comunque, come faccio anche quando devo preparare una cena più complessa, schizzo i piatti che vorrò preparare. Vedere ciò che dovrò fare mi aiuta ad organizzarmi meglio. A sapere in anticipo quali ingredienti comprare, cosa posso preparare in anticipo, che stoviglie mi occorrono e come voglio impiattare. Il fatto di pensarci prima mi evita di ritrovarmi in difficoltà durante la fase produttiva. Nelle foto qualche spunto che magari vi potrà essere utile. Niente di complicato, in fondo si tratta si tratta di grandi classici reinterpretati.

martedì 9 agosto 2011

Il sole al guinzaglio e gli scarticini aggraffati


Questi sono gli scarti degli scarticini. 
E questa volta credo davvero che li dovrò buttare...

Tempo fa ho ricevuto una mail tanto inaspettata quanto benvenuta. Ricordo ancora che stavo bevendo una caffè aspettando Riccardo che volteggiava sulla sua tavola allo skate park... Mi scriveva Rosella, Docente di Storia dell'arte all'Accademia di Belle Arti di Napoli, per chiedermi se fossi stata disposta a produrre un certo numero di graffette con gli scarticini di stoffa, per accompagnare la documentazione di un seminario sulla storia dei tessuti organizzato dall'Associazione culturale Il sole al guinzaglio. Da questa mail ne sono seguite altre, insieme a diverse mie riflessioni su questo incredibile mondo virtuale, che avvicina persone e Paesi nelle forme e nei tempi più inaspettati. Rosella mi ha offerto un'opportunità bellissima, e per questo io la ringrazio di cuore. Per lei ho prodotto le graffette e gli scarticini adesivi. Spero davvero che siano come le immagina lei, e sono felice che una briciolina di me vada ad accompagnare il suo magnifico lavoro.

mercoledì 3 agosto 2011

Scarticini rinati



Tempo fa vi avevo raccontato di come io faccia fatica a buttare anche i più piccoli scarti di stoffa. Così era nata l'idea di realizzare delle graffette segnapagina. Poi, pensando ai mitici post-it, ho deciso di crearmene una versione stoffosa, attaccando dei pezzettini di stoffa su nastro biadesivo e sfilacciandone la parte che deve sporgere dalla pagina. Così ora nella mia agenda ritrovo ciò che mi interessa e ho sempre con me pezzetti di tessuto che mi piacciono e che mi sono di ispirazione!