Un mito inarrivabile!



Allora, per tutti coloro che non abitano in Ticino o in Canton Uri, questo post ha poco senso, ma chissà che invece non sia in grado di destare la vostra curiosità... Dicevo, da decenni, chi abita in questi due cantoni (in realtà probabilmente anche nella cintura di confine, perché sono moltissime le macchine italiane sempre parcheggiate al Burg Hotel) non può non sapere cosa sia il pollo al cestello di Attinghausen! Pensate che noi da ragazzi eravamo disposti a fare oltre tre ore di macchina solo per mangiare il polletto! Dunque, trattasi di 1/2 pollo allo spiedo, servito in un cestello, da mangiarsi senza posate. Cosa ci sarà mai di speciale, oltre al fatto di ungersi orrendamente le dita, starete pensando. Beh, la salsa! Un segreto da sempre, da moltissimi altri ristoranti imitata, mai eguagliata. La mia versione ovviamente non vi svela la ricetta originale, ma tra le tante provate, proprio questa, la più semplice, è quella che più si avvicina all'originale. L'accompagnamento ideale ovviamente sono le patatine fritte, ma siccome questa salsa è già terribilmente calorica, io ci abbino del riso in bianco, che tanto lo si mangia con la salsa...

Rullo di tamburi... ecco la salsa per il pollo al cestello!!

Pollo al cestello simil-Attinghausen
Per 4 persone
2 polli o 4 polletti
sale e pepe
paprica 
olio evo

100 gr di burro
1 dado di pollo
180 ml di panna semigrassa
1 C raso di farina
4 cetrioli sottaceto

Condite il pollo e cuocetelo in forno fino a quando sarà bello croccante. A fuoco bassissimo fate sciogliere il burro, con la panna. Aggiungete il dado e mescolando continuamente con una frusta, aggiungete la farina. La salsa sarà pronta quando sarà abbastanza densa, ma ancora liquida. Aggiungete i cetrioli tagliati nel senso della lunghezza, girate e servite cospargendo generosamente il pollo. 

Commenti

AbcHobby.it ha detto…
gnam gnam.... mi stuzzica mica poco!!
Mammagiramondo. ha detto…
Ecco a quest'ora poi mi fai tornare la fame. Il tuo post cade proprio a puntino. Questo fine settimana siamo dalle tue parti (dormiamo a Lugano) obbligatorio un indirizzo dove andare a mangiare questo pollo!;-)
Antonella ha detto…
@AbcHobby
Golosa!
@Mammagiramondo
Che bello! Ti ho scritto sul tuo blog alcune indicazioni pollesche, ma scrivo anche qui il link al locale di cui parlo nel post: www.pouletburg.ch. Per chi passasse di lì una sosta è d'obbligo!
sandra ha detto…
Grazie mille Antonella! Proverò a farla!!!!
FuoridiZucca ha detto…
Hei! Non se ne può avere una porzione? Però con le patatine... ;P
In caso di riscontro negativo, mi dai un riferimento..un indirizzo...qualsiasi cosa per arrivare sul posto e papparmi 'sta delizia :P...Questo si che è "pane per i miei denti"

Attendo tue :)
Antonella ha detto…
@FuoridiZucca
Eh no, ho appena ricevuto un rimprovero da mio figlio "insomma, quando mi fai finalmente il pollo di Attinghausen?" Ora, l'ultima volta è stata il 17 febbraio, 2 settimane mi sembrano una pausa minima...!!! Quindi niente ordinazioni supplementari... ;-)) Dunque, la versione originale la gusti ad Attinghausen appunto, un po' oltre l'uscita nord della Galleria del San Gottardo (http://www.pouletburg.ch). Il locale non è affatto bello, ma il pollo... L'unica imitazione degna di essere citata, in Ticino la trovi invece al Grotto Cottini a Gudo, nel Bellinzonese (+41 (0)91 859 38 88, non hanno un sito). Anche qui il locale non è bello, ma il pollo davvero non è male! Raccontami cosa ne pensi se ci vai!

Post più popolari