lunedì 31 maggio 2010

La maglia... taroccata!



Ecco fatto. Il prodotto finito è pronto e già indossato! Però mi succede una cosa strana. Mettere i vestiti "vecchi" nei sacchi per la beneficenza e separarmene definitivamente non mi fa nulla, ma quando devo inforcare le forbici e tagliare un capo, mi sento sempre un po' in colpa. Come mai? In fondo li recupero, però mi fa strano lo stesso... e sì che ho saputo che spesso e volentieri gli abiti messi in questi contenitori non vengono riutilizzati ma finiscono per diventare stracci per l'industria...

giovedì 27 maggio 2010

Urge intervento!



Come si fa a riciclare una maglia con un disegno che piace molto a Riccardo, ma che ormai è piccola, e a trasformarne una "muta", come direbbe la mia amica Rosmi? Ci ho pensato un po', ho preso in mano forbici, ago e fili e ci ho provato... Appena finito vi farò vedere cosa ho combinato.

martedì 25 maggio 2010

Insalata di riso e mi torna il sorriso!



Non che questa insalata sia tanto speciale o tanto buona da far tornare il sorriso, ma è sicuramente un piatto che annuncia l'arrivo, spero definitivo, dell'estate. Ieri c'erano 29 °C, e questo è stato il nostro piatto inaugurale della bella stagione e della vita all'aperto. Per correttezza e completezza però va detto che Riccardo ha sentenziato: "c'è solo questo per pranzo??!".


Insalata di riso al tonno
piatto unico per 3 persone

200 g di riso parboiled
80 g di tonno sott'olio (verificate che sia stato pescato secondo le norme)
3 cetriolini sott'aceto a piccoli pezzetti
1 mozzarella a cubetti
3 cucchiai di mais sgocciolato
4 cucchiai di maionese
2 cucchiai di aceto bianco (balsamico o alle erbe)
3 cucchiai di olio evo
sale e pepe

Cuocete il riso in abbondante acqua salata per 20 minuti, quindi raffreddatelo immediatamente con acqua fredda. Preparate il condimento con tutti gli ingredienti, quindi unite il riso e mescolate bene. Servite schiacciando leggermente il riso in un grande coppapasta.

venerdì 21 maggio 2010

I muffin dal cuore tenero







Non vi sto a ripetere la ricetta, perché l'impasto è identico a quello fatto per i muffin al rabarbaro, che secondo me è buono così ma soprattutto, e ho scoperto che non è così ovvio, lievita perfettamente formando quella cupolina a punta con crepe tanto tipica. Ho però riempito per metà i pirottini, ho messo una generosa quantità di marmellata ai mirtilli (voi naturalmente potete metterci quella che preferite), e ho ricoperto con un altro po' di impasto. Buoni buonissimi, ma attente all'effetto denti viola!!!

mercoledì 19 maggio 2010

Quante ispirazioni!




Siamo stati qualche giorno in Toscana, perché quest'estate l'unica vacanza che prevedo sarà... in Clinica... ;-). Però abbiamo fatto il pieno di buon cibo, sorrisi, tante risate, un cappello tutto nuovo per il mio ometto e tante, tantissime ispirazioni al Giardino dei Tarocchi di Niki de Saint Phalle! Ve ne lascio qualcuna, di ispirazione, chissà che sia utile anche voi!

lunedì 17 maggio 2010

Mi piacciono fortissimo!





Sì, ma cosa ne farò?? Non so se andranno bene come occhi per i miei mostricelli, e non so neppure se potrò mai usarli come bottoni veri e propri, ma li trovo degli oggettini deliziosi! Allora, tutto è partito dalla mia cara Cristina di Ork'Idea Atelier che tempo fa ci ha spiegato come fare dei petali di PET. Poi, girovagando per la rete, sono incappata in un sito del nord, di cui non ricordo il nome, che propone bottoni in PET. Non ho proprio saputo resistere e me ne sono fabbricata un po'. È semplicissimo, ma vi occorre un piccolo trapano a batteria, che io mi sono subito regalata!

martedì 11 maggio 2010

Muffin a merenda



L'appetito di Riccardo segue delle regole tutte sue, per cui capitano dei periodi nei quali mangi moltissimo, e altri quasi niente. Adesso siamo in una fase mangereccia, per cui mi chiede continuamente cibarie per merenda. Ecco che mi sono messa alla ricerca dell'impasto perfetto per i muffin. In realtà ho sempre snobbato questi dolcetti, perché mi sembrano sempre troppo asciutti. Questa ricetta non è male. I muffin sono soffici e saporiti, ma io, per renderli un po' più golosi, ho messo del rabarbaro affettato e del crumble sulla superficie come avevo fatto con questa torta. Ho riempito i pirottini per 2/3 di impasto e pio ho distribuito rabarbaro e crumble. Quando li rifarò, li riempirò solo per metà e ci metterò più frutta. Non vedo l'ora che arrivino le albicocche del Vallese, che da noi sono le più dolci, e le prugne. E poi proverò a metterci della marmellata, ma questa sarà un'altra ricetta...


Muffin al rabarbaro
per 16 muffin

145 g di zucchero
250 g di farina
1c di lievito in polvere
1c di bicarbonato
80 g di burro
2 uova
200 ml di latte
150 gr di frutta 
Per il crumble:
25 g di farina bianca, 25 g di zucchero, 25 gr di burro freddo

Sciogliere il burro, sbattere le uova con lo zucchero, aggiungere il latte, il lievito, il bicarbonato, il burro e, a poco a poco, la farina. Suddividere l'impasto nei pirottini riempiendoli solo per metà, distribuire la frutta e il crumble e infornare a 180 °C per ca. 20 min.

lunedì 10 maggio 2010

Non sono una scrapper...




Va detto che non sono una scrapper e non ho, purtroppo, mai prodotto niente di scrapposo, sebbene ammiri sempre le creazioni delle addette ai lavori, quelli di Lizzy in modo particolare. Le trovo assolutamente strepitose! Così, siccome ogni anno la preparazione degli inviti per festa di compleanno di Riccardo è una piccola sfida creativa, quest'anno mi ha folgorato un faccino che Lizzy ha messo su un suo lavoro, e da lì ho iniziato a produrre il suo invito. Sono partita utilizzando esclusivamente riviste e un poster pubblicitario ricevuto in redazione, dal quale ho ricavato il cartoncino. Il fondo è un prato, perché la festa sarà in giardino, c'è un gattino fustellato, perché il nostro gatto è sempre presente,  c'è un attrezzo da giardino, utilizzato però per servire un dolcetto o un panino, c'è un ometto in skate, che al momento "fa molto fizzo", c'è il 9, per gli anni che compie, e c'è la firma del festeggiato, naturalmente, che è raffigurato anche dal faccino. Lui è molto soddisfatto (meno male) e quindi manderò la foto anche a Linda, che ha indetto una raccolta di idee.
(Tu Rosmi, non guardare...!!)

sabato 8 maggio 2010

Una margherita per le mamme!



Per la festa della mamma, e sempre per la rivista per la quale lavoro, ecco una scatolina in PET e carta velina nella quale nascondere un pensierino. Auguri a tutte le mamme!

martedì 4 maggio 2010

Ma che onore!



Sissì, lo ammetto. Un po' è per vanità, perché insomma, è un onore che abbiano deciso di presentare i miei mostricelli insieme a tante belle cose!
Ma un po' è anche perché credo che voi mamme potreste trovare in questo blog tanti spunti interessanti per i vostri cucciolini. Quindi se avete voglia, andate a sbirciare il blog IrisBimbo , che io intanto mi do una calmata!

lunedì 3 maggio 2010

Come impacchetto un buono?





A dirla tutta, invece di regalare a un bambino il solito giocattolo, cercando di indovinare i suoi gusti, con grande probabilità di sbagliarsi completamente, sarebbe meglio regalare un buono. Soprattutto quando i bambini cominciano a diventare grandicelli e ad avere gusti più decisi, e selettivi. Questa però è un'opzione che non mi è mai piaciuta tanto, perché è impersonale e di difficile presentazione. Come si fa, si consegna la classica busta? Che brutto! Ecco allora che questo fine settimana, di fronte al dilemma "Cosa gli regalo? Un buono sarebbe perfetto ma, come glielo presento?", ho preso un sacchettino per tramezzini, ci ho disegnato due ometti in skate, che al momento fa molto "fizzo", ho scritto il biglietto direttamente sul sacchetto e ci ho infilato il buono. Ma voi come fate??