Eccolo qui!



Che bello, bellissimo, leggendario! Dopo tanti anni, riaverlo lì sul mio tavolo, mi sembra la cosa più naturale che ci sia, e forse è giusto così. L'ho sfogliato così tante volte che ricordo ancora i titoli delle ricette. Adesso non vedo l'ora di rimettermi ai fornelli...

Commenti

Ork'Idea Atelier ha detto…
Ma che particolare questo ritrovamento... vi siete ricongiunti!
E che tenerezza questo atavico ricordo, quanto li ho sfogliati anch'io questi manuali...
un bacio
Vanesia ha detto…
Ricordo che circolavano questi manuali...forse tra le mani mi capitò quello delle giovani marmotte...ma questo deve essere piu' sfizioso :)))!!! Aspetto magari una ricettina di Nonna Papera !!
Fata Bislacca ha detto…
... sento già il profumino....
CIRI ha detto…
...Questo sì Anto che è un manuale con i controfiocchi...Mostraci tutto e non scordare niente!!! ... e riguardo la nostra incostanza in questo mondo-blogger non funziona...le sorprese sono sempre tante...gli stimoli e le amiche...non c'è incostanza che tenga...neanche la nostra!
Antonella ha detto…
Ho già in serbo qualcosa di dolce dolce per scaldarci in queste... agghiaccianti giornate invernali!

@Ciri
Hai ragione, e poi potrebbe diventare una terapia anti incostanza... si può sempre migliorare! ;-)
Giorgia ha detto…
nel 1977 ancora non ero nata =) però sono sempre stata un assidua lettrice di topolino e dei"manuali delle giovani marmotte"....la mia prima ricetta l'ho presa proprio da li, il salame di cioccolato!!quindi forza con le ricette =) non vedo l'ora!! =D giorgia
Antonella ha detto…
@Giorgia
Ciao Giorgia, benvenuta! Ma pensa, la ricetta del mitico salame vichingo è proprio la prima del manuale che pubblicherò, settimana prossima...!

Post più popolari